PERCORSO SULLA GRANDE GUERRA

Lettura pensata- percorso sulla Grande Guerra- scuole primarie, secondarie di I e II grado.

Il percorso di lettura sulla Grande Guerra presenta una bibliografia selezionata per ricordare l’evento storico che ha interessato il territorio bellunese in occasione del suo centenario; il punto di vista scelto è quello delle persone normali che hanno visto la guerra attraversare la normalità della loro vita come i bambini e le donne.

SCUOLA PRIMARIA

– Davide Calì, “IL NEMICO”, Terre di Mezzo Editore ( classi I, II, III)
“Isolato in trincea, un soldato combatte contro un nemico che non vede, ma che di certo è un mostro. O almeno, così dice il manuale che gli hanno dato i comandanti. Una notte, però, il soldato si avventura fuori dal suo buco e scopre che il terribile nemico, in realtà, non è poi così diverso da lui. E che la pace è molto meglio della guerra. Una storia universale, con illustrazioni poetiche e ironiche, capaci di emozionare grandi e bambini”
Vincitore di numerosi premi, tra cui Prix littéraire de Plessis Robinson (Francia 2011), Outstanding International Books USBBY (Usa 2010), Chinatimes Best Album for Kids (Taiwan 2009), Prix Bernard Versele (Belgio 2009). See more at: http://libri.terre.it/libri/collana/0/libro/437/Il-nemico#sthash.2bydzhrE.dpuf

– Paola Zambelli, “NINA EROE DI GUERRA”, Tipi Edizioni ( classi IV e V)
“ La capretta Nina rappresenta in tutto il racconto il legame fra il prima e il dopo conflitto; la continuità dei legami affettivi, la possibilità di trovare e vivere aspetti positivi all’interno di una tragedia come la guerra”
L’autrice è disponibile ad incontrare un certo numero di scolaresche per presentare il libro.

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

– Loredana Frescura, “SARO’ IO LA TUA FORTUNA”, Giunti editore
“Il libro prende spunto da un aspetto assai poco conosciuto e studiato della Grande Guerra, vale a dire il lavoro dei bambini e dei ragazzi nelle immediate retrovie del fronte a supporto dei combattenti. Si calcola che furono oltre sessantamila i bambini e i ragazzi impegnati in questa attività nell’arco della guerra. Tra essi molti morirono per la fatica, le ferite e gli infortuni sul lavoro. Nel finale il libro tocca poi anche un altro aspetto, sovente ignorato, di quel periodo, vale a dire le sollevazioni popolari contro il conflitto, a partire da quella di Torino dell’agosto del 1917 che costò oltre cinquanta morti tra i civili. Ma soprattutto è la storia di come due ragazzi, sostenendosi a vicenda, riescano reagire ad avvenimenti che potrebbero stritolarli e trovare la possibilità di una vita finalmente serena”.

SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO

– Alessandro Di Vigilio, “LA GRANDE GUERRA. STORIA DI NESSUNO”, BECCOGIALLO EDITORE. ( Storia a fumetti)

“ La Prima Guerra Mondiale fu la prima esperienza collettiva del popolo italiano. Una storia rivissuta ai giorni nostri, che inizia con il ritrovamento del diario di uno dei fanti al fronte. La storia di uno, la storia di nessuno”.

– Francesco Jori, “NE UCCISE PIU’ LA FAME”, EDIZIONI BIBLIOTECA DELL’IMMAGINE
“Ne uccise più la fame’ narra una Prima Guerra Mondiale “inedita”, poco raccontata dalla storiografia ufficiale, raramente approfondita negli studi. Il libro ripercorre gli anni di guerra vissuti dai civili nelle retrovie delle città, dei piccoli villaggi, dove non giunsero direttamente gli orrori delle trincee, ma il vuoto e la paura lasciati da centinaia di migliaia di giovani partiti al massacro, la fame esplosa dai campi abbandonati, il terrore di madri, padri, nonni, fratelli, centinaia di migliaia di famiglie, che sapevano che nulla sarebbe stato mai più come prima, in questa parte d’Italia. Un libro dedicato ai dimenticati di una guerra che di eroico ha avuto unicamente la capacità di sopravvivenza. “Ne ha ammazzati più la fame che le pallottole”, dicevano nel 1915-18, nelle retrovie”.